S/S 2014

Rigore e voluttà. Semplificazione e pienezza decorativa. Di Marco Grisolia si apprezza ancora una volta la tensione stilistica. Il gesto sempre vigile e contemporaneo, ma senza le asciuttezze di un facile minimalismo. L’ispirazione non si preclude infatti dolcezze nostalgiche e motivi che rievocano l’arte del passato. Di Alma-Tadema, del suo languore decadente e della classicità come fuga nel sogno, s’imprime nella collezione il senso della composizione scenica e il tono romantico. Sullo sfondo, la visione del giardino delle Esperidi e dell’inaccessibile grazia delle sue mitologiche abitanti. L’aristocratica lunghezza a pavimento della gonna, l’allacciatura a portafoglio, il rain-coat da nobildonna di epoche trascorse trasfigurano l’ideale di una bellezza antica nell’elettrizzante modernità dei tagli e delle soluzioni materiche. Ecco allora i pantaloni sormontati dalla baschina ultrafemminile, lo chemisier dal carré a corolla, i modelli bustier torniti sui fianchi da una elegante bombatura. Sono esemplari di un formalismo apparente, che si libera di codici asfittici e si abbandona con gioia all’ossimoro e al contrasto. Da un lato, s’è detto, il senso del classico. Dall’altro una corroborante sportività. Vi contribuiscono le asimmetrie, la crudezza degli orli a vivo, la blusa arricciata dall’elastico in vita, il bomber in jacquard di seta o trapunto a matelassé che è la quintessenza dello chic informale. Una fusione di genere che passa anche attraverso i tessuti. Alla nobile organza, al tulle, al cotone nella sua varietà di pesi e texture subentrano il taffetà tecnico, il nylon, il denim fiammato. Mentre spetta allo jacquard di seta movimentare il disegno con pattern geometrici tipici della pigiameria e un vibrante froissé floreale. L’insieme s’inscrive in una palette ricca e variegata. Si va dal bianco, nelle modulazioni dal più ottico al più naturale, al rosa carnicino dell’effetto nude. Nei blu predominano invece il ceruleo e le sfumature dal navy all’elettrico. I toni bruni comprendono cioccolato e terra di Siena, in accordo agli accenti di verde muschio,rosso pompeiano, cremisi, lavanda. Qua e là lumeggiature d’oro, colore feticcio che dichiara il gusto di un barocco alternativo. Coerente e di grande suggestione la gamma degli accessori. Ankle boots dalla tomaia intagliata nella nappa metallica e le ormai iconiche borse-astuccio con fascia a occhiello, per una presa comoda e salda. Collane ed orecchini, su realizzazione di Alecci e Di Paola, sbocciano delicate come fioriture di Capodimonte.

Lirismo della fragilità, poesia dolce che si pone fuori dal tempo e dalle mode passeggere.

 

BLOOMING EDGE

Strictness and sensuality. Simplification and decorativism. Once again a stylistic tension pervades the work of Marco Grisolia. The collection – contemporary, but far from mere minimalism – evokes echoes of the past. Alma-Tadema, with his depictions of decadence and classicism, as an escape from reality, engraves the sense of scenic composition and the romantic tone, while in the background stands the garden of the Hesperides with the inaccessible grace of its mythological inhabitants.

The aristocratic length of the wrap-over skirt and the noblewoman rain-coat transfigure the ideal of an ancient beauty with modern cuts and unusual fabric combinations.

The peplum pants, the flared shirtwaist and the sophisticated bustier gown are examples of an apparent formalism, free from asphyxiated codes and characterized by contrasts and oxymorons. 

Classicism meets sportswear through asymmetries, cut out and drawstring- hems on blouses and silk jacquard or quilted jackets which are the quintessence of casual chic. A fusion of genre also applied to the fabrics. Organza, tulle and cotton – with its variety of weights and textures – meet technical-taffeta, nylon and flamed denim. The jacquard silk is characterized by geometric pajama patterns and a vibrant floral creasing. The color palette is rich and varied. It includes white – from optical to natural shades- nude pink, blue tones, Sienna brown, chocolate according to green moss, Pompeian red, crimson and lavender accents. Glimmers of gold declare an alternative Baroque. The range of accessories includes cut-out ankle boots and the iconic clutches with eyelet strips making the grip comfortable and firmly. Delicate necklaces and earrings, made by Alecci & Di Paola, blooms like Capodimonte flowers.