F/W 2015/16

 

“L’indagine meta-antropologica – espressa attraverso cromatismi saturi su tela – di  Duane Zaloudek costituisce l’initium per questa collezione, nella quale ho intrecciato le suggestioni sensoriali e stranianti dell’artista statunitense con elementi di rigorosa matrice architettonica, dettagli in stile militaresco e riferimenti vintage. Ho pensato di enfatizzare tali riflessioni sincretiche contrapponendo volumi e superfici differenti, lasciandomi ispirare dalla consistenza dei tessuti e dei materiali”.

Marco Grisolia 

Materiali

Popeline di cotone, viscosa, crepe di lana, panno di lana effetto feltro, fustagno doppiato, microrete, neoprene, ecopelle, ecopelliccia effetto pelouche, vernice. Lavorazioni a rilievo: jacquard seta/nylon dall’effetto viscoso, jacquard lana/lurex a motivi floreali.

Forme, volumi, lunghezze
Silhouette allungate, interrotte all’altezza del punto vita. Lunghezze sopra e sotto il ginocchio, o al polpaccio. Il fit è geometrico e spigoloso nei maxi gilet con orli a vivo e chiusura a moschettone, nelle gonne a pannelli e nei pantaloni palazzo, mentre assume un appeal più morbido e rilassato nelle bluse e nei capispalla.

Palette cromatica
Bianco, avorio, polvere e grigio scuro; rosa pastello, mou, tabacco; camo, rosso primario e nero assoluto. Accenti senape, viola, tropical green, borgogna e arancio.

Dettagli
Tasche con tasselli a contrasto; bande di nylon e moschettoni di gusto army; macro colletti con bottoni vintage.

Accessori
Pendente in oro bianco con sfere in onice nero (égotique per Marco Grisolia)